“Ricomposizione ecologica del territorio attraverso il recupero degli ambiti estrattivi di sabbia e ghiaia”, se ne parla a Brescia il 30 Ottobre

0
Giovedì 30 ottobre alle 17.30 a Cascina Maggia, in via della Maggia 3, si terrà il seminario informativo “Ricomposizione ecologica del territorio attraverso il recupero degli ambiti estrattivi di sabbia e ghiaia”. L’iniziativa fa parte del programma di progettazione partecipata per il Parco delle Cave di Brescia “Segni sull’Acqua”. A portare i saluti dell’amministrazione comunale saranno l’assessore all’Ambiente, ai Parchi Territoriali e alle Cave Gianluigi Fondra e l’assessore all’Urbanistica e Pianificazione per lo Sviluppo Sostenibile Michela Tiboni. Introdurrà i lavori Stefano Armiraglio, naturalista botanico del museo di Scienze Naturali del Comune di Brescia. Interverranno Bruno Cerabolini, naturalista botanico dell’Università dell’Insubria, che affronterà l’argomento “Valutazione dei servizi eco-sistemici nelle azioni di riqualificazione ambientale” e Luca Maria Francesco Fabris, architetto del Dipartimento di architettura e studi urbani del Politecnico di Milano, che parlerà di “Trasformazioni: quando il territorio offeso diventa paesaggio e bene comune”. Successivamente Elena Favi, dottoressa in scienze ambientali e referente del Settore Ambiente del Comune di Rimini, tratterà il tema “Il Progetto partecipato di recupero e valorizzazione paesaggistica dell’ex-cava In.Cal.System a Rimini”. Alle 19,30 si proseguirà con una cena-buffet (con contributo di 10 euro) e alle 21 ci sarà spazio per una conversazione pubblica.
Concluderanno l’appuntamento il sindaco Emilio Del Bono, e Fabio Capra, consigliere incaricato dal sindaco per il Parco delle Cave. Per ragioni organizzative, è gradita una conferma di partecipazione al seminario e , per chi fosse interessato alla cena, è necessaria la prenotazione, da recapitare all’indirizzo a [email protected]
close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome