A rischio il mercato mensile dei bio-prodotti locali nel monastero di San Pietro in Lamosa

0

E’ un appuntamento mensile tanto atteso dagli affezionati clienti del biologico e del "chilometro zero", ed è a rischio chiusura. Stiamo parlando del mercato organizzato ormai da anni presso il Monastero di , a Provaglio d’Iseo, dai gruppi di acquisto solidale (Gas) di Provaglio, Ome, Paratico, Iseo, Cazzago e Corte Franca. 

Per problemi legati alla tutela architettonica del monastero, il sindaco di Provaglio ha annunciato ormai da mesi che per il mercatino si deve trovare un’altra location. Il trasloco forzato però non piace agli organizzatori, che stanno cercando di trovare un accordo per rimanere all’interno del monastero, tirando in ballo esperienze analoghe, non lontano dalla Franciacorta (il Mercato della terra di Padernello, all’interno del castello) dove mercatini si svolgono in luoghi sottoposti a tutela. Proprio ieri, lo racconta il quotidiano Bresciaoggi che riporta la notizia, i portavoce dei gas hanno incontrato il sindaco Marco Simonini per fare il punto della situazione. Ottenuta una proroga per l’appuntamento di marzo, pare che non ci siano alternative al dover trovare una nuova location. Il sindaco avrebbe già offerto la piazza del comune, ma l’idea non suscita entusiasmo.
(Red.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. È un chiaro affronto al lavoro della Fondazione San Pietro in lamosa, altro che tutela architettonica! All\’oratorio non vi insegnano a essere sinceri?

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome