Crisi Stefana, Borghesi (Ln): il Ministro se ne frega, si dovrebbe vergognare

0

Dopo la risposta all’interrogazione parlamentare sulla situazione della Stefana SpA il deputato della Nord Stefano Borghesi attacca il Ministro dello sviluppo economico.

“C’è un’azienda in crisi che rischia di lasciare senza posto di lavoro settecento dipendenti, il Ministro non solo non fa nulla ma non si degna neppure di darci una risposta! E’ inaccettabile che in un atto ufficiale ci venga comunicato che “Nessuna risposta è stata fornita dal Ministero dello sviluppo economico, espressamente interpellato, per la parte di sua competenza, che sarebbe stata utile al fine di pensare a una strategia condivisa finalizzata al mantenimento della continuità aziendale”.

“Tutto ciò è vergognoso, mi chiedo con quale coraggio e con che arroganza si sia potuti arrivare a questo. Una cosa è certa: del caso Stefana SpA al Ministero non interessa un bel niente, non hanno intenzione di muovere un dito e con il loro menefreghismo offendono la dignità di chi oggi si trova in una situazione di difficoltà. Non capisco perché in altre occasioni si siano aperti tavoli concertativi o si siano applicate misure straordinarie per garantire la continuità aziendale ed i livelli occupazionali mentre in questo caso vi è un totale disinteresse. Prendo atto di questo comportamento vergognoso ma per conto mio la questione non si chiude di certo così, chiederò al Ministro di rispondere direttamente ad un question-time e di assumersi le proprie responsabilità davanti ad una situazione di crisi così pesante”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome