Documenti falsi e finta nazionalità bulgara: nei guai pregiudicato albanese

0

Documenti falsi dell’auto, assicurazione, bollo e persino la patente di guida. Di vero c’era solo che era alla guida di una Volkswagen Golf. Mercoledì pomeriggio un albanese, che però si spacciava per bulgaro, è stato fermato per un controllo di routine dalla Polizia Locale a Vighizzolo di Montichiari.

Grazie al collegamento in tempo reale con i database del Viminale, gli agenti hanno scoperto che l’auto sulla quale viaggiava lo straniero non aveva l’assicurazione e che i documenti d’identità forniti dall’uomo erano falsi, come la sua nazionalità.

In realtà il cittadino albanese era già stato espulso dall’Italia in seguito ad una condanna di quattro anni per ma è riuscito a tornare in Italia clandestinamente. Ora è stato denunciato per guida senza patente ed esibizione di documenti assicurativi falsi. Processato per direttissima è stato condannato a un anno e due mesi di carcere tramutati nell’espulsione dal territorio italiano. La Golf è stata quindi sequestrata.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. non ci posso credere che un albanese faccia queste cose …..povera italia…ormai di veri italiani ne resteranno pochi..

  2. Se lo straniero rientra illegalmente nel territorio italiano prima del termine previsto dal provvedimento di espulsione (generalmente il termine è da 3 a 5 anni) è perseguibile penalmente per il reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio italiano.
    D.Lgs. 286/98, Titolo II, Capo II.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome