Macogna, Cgil: servono progetti per uno sviluppo sostenibile, non discariche

0

La CGIL di Brescia con i propri iscritti e pensionati sostiene e partecipa alle iniziative contro la discarica della Macogna. La manifestazione di domenica 12 promossa dal  Comitato “No alla discarica Macogna” ha dato – scrive l’Associazione in una nota -"visibilità alla crescente sensibilità per l’ambiente  sempre più diffusa nel tessuto sociale e fra gli amministratori locali.

DI SEGUITO IL COMUNICATO INTEGRALE

Bene farebbero le istituzioni a mettersi al passo di queste sensibilità e volontà, provando a sostenere uno sviluppo diverso e più sostenibile. – scrive la Cgil in una nota – Riproporre progetti in continuità con le pratiche distruttive del passato, come l’ampliamento del numero delle discariche presenti nel territorio bresciano, dimostra l’incapacità di immaginare e attivare opere  invece necessarie quali la messa in sicurezza del territorio, le bonifiche, il risanamento, la riconversione di pratiche produttive e agricole.

Nello specifico, puntare sul riciclo dei materiali, anziché su cave e discariche, potrebbe anche creare nuovi posti di lavoro. Le politiche virtuose, soprattutto in una fase di stagnazione economica come quella attuale, e alla luce anche del quadro normativo europeo che punta al superamento di cave e discariche, è occasione preziosa di crescita sostenibile.

La Regione Lombardia, più che proseguire con l’idea di fare soldi con i rifiuti delle altre aree del Paese, dovrebbe seguire modelli più innovativi e capaci di orientare il futuro. Per la Provincia è il tempo di rompere indugi e scappatoie, scegliendo di stare dalla parte di popolazioni che rivendicano salute e ben-essere.

Per affrontare i problemi ambientali e orientare le scelte in questa direzione il Tavolo di lavoro  dei Sindaci è importante; l’auspicio è che sia istituito all’interno di un processo partecipato di confronto con le popolazioni e le diverse realtà sociali e ambientali del territorio bresciano.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome