Profughi, 150 nuovi arrivi in Lombardia: a Brescia se ne attendono una ventina

0

Immediata la reazione dalla Regione alle prime notizie rimbalzate sulle agenzie di stampa che annunciano l’arrivo di altri immigrati, appena sbarcati a Catania, in Lombardia. A dire un no deciso l’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Lombardia, Simona Bordonali che definisce la situazione come "Teatro dell’assurdo", aggiungendo che la Regione avrebbe già "ospitato il 10% dei clandestini arrivati in questi due anni". Queste le parole in merito ai nuovi sbarchi registrati a Catania.

Il numero si aggira intorno ai 150: quindi Brescia, che di solito assorbe il 10% degli arrivi, dovrebbe accoglierne 15. La Bordonali fa un appello ai Prefetti e chiede loro di disobbedire. E aggiunge: "Il governo italiano non fa più nemmeno finta di difendere gli interessi dei lombardi e degli italiani. Le scelte politiche in materia di immigrazione stanno portando a un disastro senza precedenti nella storia. Nella stragrande maggioranza dei casi coloro che sbarcano vengono poi riconosciuti come clandestini, ma nel frattempo, per circa un anno e mezzo, i cittadini italiani pagano a tutti vitto e alloggio in hotel. Con un’Europa che ci prende per il naso e che continua a ribadire di non volersi accollare il problema dell’immigrazione, la situazione viene gestita nel peggiore dei modi. Mi piacerebbe vedere i rappresentanti del governo nelle piazze lombarde per spiegare questo ennesimo affronto" conclude Bordonali. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome