Omicidio Lonato, Cuel aveva pianificato tutto: Cezara stordita col cloroformio

0

Non è stato un gesto impulsivo, ma un vero e proprio omicidio pianificato. Cezara Musteata è stata strappata alla vita con l’inganno da un ex che aveva già deciso di punirla – e punirsi – perché l’aveva lasciato. La prova che Luigi Cuel aveva deciso tutto l’hanno scoperta nella casa dell’uomo: un flacone di cloroformio con scontrino che gli agenti hanno trovato nel suo appartamento. Probabilmente Cuel sapeva che la ragazza, 18enne, non avrebbe accettato un viaggio in auto; i due si erano lasciati a luglio e lei non voleva più averci a che fare. Quindi ha deciso di stordirla, per condurla in quella campagna maledetta a Lonato, dove prima l’ha uccisa e poi si è tolto la vita, impiccandosi a un albero.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome