Calze, profumo ed eroina nello zaino: arrestato per furto, viene condannato a 1 anno e due mesi

2

Ieri pomeriggio il negozio di via Mazzini, profumeria “Limoni”, è stato derubato. La commessa ha testimoniato agli agenti che poco prima un cittadino straniero era entrato nel negozio aveva nascosto una confezione di profumo all’interno dello zaino che aveva con sé; poi era uscito e si era allontanato a bordo di un ciclomotore. Gli agenti hanno quindi iniziato le ricerche in zona e in via Capriolo hanno individuato lo straniero ancora con lo zaino in spalla.

Perquisendolo, sono stati trovati all’interno della borsa, la confezione di profumo e alcune paia di calze “Tezenis” ancora con il cartellino, anch’esse rubate poco prima. All’interno dello zaino inoltre è stato rinvenuto anche un involucro contenente poco più di due grammi di . L’uomo è stato arrestato ed essendo stato già ad una misura alternativa alla detenzione, nello specifico all’obbligo di firma, a causa dei suoi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato processato questa mattina e condannato ad una pena detentiva di 1 anno e 2 mesi che sconterà nella Casa Circondariale di Canton Mombello.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

2 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome