Delitto Mura, gli avvocati del marito: senza prove non può stare in cella

0

Gli difensori di Alessandro Musini, accusato dell’ della moglie, Anna Mura, avvenuto nel loro appartamento di Castenedolo sei mesi fa, ora chiedono la scarcerazione dell’uomo. “Senza prove Musini non può stare in cella”, dichiarano.

Musini si trova in da quando, 24 ore dopo l’omicidio, i carabinieri l’hanno trovato sotto shock in auto. A quell’epoca i sospetti, attivati anche dall’irreperibilità dell’uomo, erano tutti su di lui, ma i successivi esami del Dna sotto le unghie della vittima l’assenza dell’arma del delitto, hanno rimescolato le carte. Anche la fuga di Musini potrebbe essere spiegata attraverso esperienze famigliari passate e alquanto dolorose.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome