Centro massaggi con prestazioni hot: sequestrato. In carcere la titolare cinese

16

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. In questo caso il vizio è quello dello sfruttamento della prostituzione il lupo è una 50enne cinese che gestiva un centro massaggi a Manerba. Peccato che nel centro massaggi in questione le due ragazze cinesi che lavoravano fossero obbligate anche a far sesso con i clienti.

Per ogni prestazione chiedevano una media di 100 euro e nel giro di qualche mese il centro aveva decisamente aumentato il numero dei suoi clienti. I militari hanno seguito alcuni di loro facendosi raccontare cosa accadeva in realtà nelle cabine per i massaggi. I hanno anche posizionato alcune telecamere all’interno del centro che hanno filmato in modo inequivocabile ciò che accadeva e la gestione della 50enne, già accusata in passato per lo stesso reato. Le due ragazze al termine della prestazione le dovevano consegnare il guadagno, erano costrette anche a dormire nel centro e non venivano pagate. Il Gip del Tribunale di Brescia ha disposto per la donna la detenzione in carcere e il centro “massaggi” è stato posto sotto sequestro.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

16 Commenti

  1. se iniziassero a mandare qualcuno in ogni centro massaggio gestito da cinesi troverebbero la stessa cosa. diciamo pure che ogni tanto ne chiudono uno per fare la figura dei bravi e poi si dimenticano degli altri. che schifo

  2. Le case chiuse servono per legalizzare la tratta e lo sfruttamento. Le ragazze verrebbero comunque reclutate fuori dalle case chiuse, nei paesi dell’est o in Cina.

  3. É non ti é mai venuto in mente che le ragazze erano costrette e quindi le stavi di fatto violentando? Tanto a te che te ne frega?

  4. Ma veramente a nessun è sorto il dubbio che il mio commento delle ore 18,34 ( BrescianoSex ) è una denuncia, seppur con toni ironici ( chi ci va per l’artrite !?!?!?!?! ) dello squallore di tanti bresciani che vanno a p…..portando un fiume di soldi alle mafie italo/cinesi che si arricchiscono con la prostituzione ?

  5. L’immagine scelta trasmette un messaggio sbagliato: non é la seduzione ma la schiavitù il dramma delle ragazze costrette a prostituirsi. Mettete la fotografia di una donna che piange !

  6. In Italia ci sono 20.000 night club, e ora pure questi cinesi. Non è illegale la prostituzione, ma il favoreggiamento e lo sfruttamento. Pare che quello delle case chiuse sia un falso problema.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome