Caso Bozzoli, si cerca ancora l’operaio: impronte nella neve e fuoco in una baita

0

Le ricerche di Giuseppe Ghirardini, l’operaio della Bozzoli addetto ai forni, scomparso da mercoledì, proseguono senza sosta. Dopo la pista vana seguita dai molecolari si segue quella di alcune impronte nella neve di un fuoco acceso in una baitella, tracce da verificare, nei sentieri che portano a Case di Viso, nella zona del Tonale in Alta Vallecamonica. Le ricerche sono iniziate dal luogo di ritrovamento dell’auto dell’operaio, sulla strada che da Ponte di Legno porta al Passo del Tonale. A complicare le cose il maltempo e i 40 centimetri di neve caduti in alta quota. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome