Scontri di Cremona: è latitante il secondo bresciano coinvolto nelle devastazioni

0

L’inchiesta sugli scontri avvenuti il 24 gennaio scorso a Cremona durante una manifestazione organizzata dagli antifascisti aveva già portato all’arresto di un 30enne bresciano accusato di essere responsabile dei disordini delle devastazioni di quel giorno, ma ora un altro cittadino bresciano, un giovane 26enne, ha ricevuto un ordinanza di custodia cautelare. Il giovane però al momento è latitante in Francia dove dovrebbe trovarsi per ragioni di lavoro.

L’accusa per lui, e altri tre, è di in devastazione. In particolare il bresciano, come riporta il Giornale di Brescia, sarebbe ritenuto responsabile dell’assalto con i fumogeni contro gli uomini del reparto Antisommossa dela Polizia, ma anche dei danneggiamenti al comando di Polizia Locale di Verona.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Proprio pacifici questi ragazzi antagonisti, dicono sempre no alla violenza e alla devastazione! Questo 26enne diventerà il nuovo Battisti? Un martire…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome