Rassegna su Grande Guerra e Industria al Musil. Domani omaggio ad Olmi all’Eden

0

Giovedì 22 e Mercoledì 23 ottobre, il musil – Museo dell’Industria e del di Brescia, in collaborazione con Fondazione Luigi Micheletti e Università di Milano-Bicocca, promuove un ciclo di internazionali dedicati al rapporto tra Grande Guerra e industria.

Le due giornate intendono sottolineare la centralità del primo conflitto mondiale, adottando una prospettiva comparativa e riconoscendo in tale tragedia l’evento che inaugura il mondo contemporaneo, ad un tempo unificato e lacerato dai conflitti.

L’iniziativa si articola in quattro eventi, che hanno ottenuto, oltre al patrocinio dei comuni che li ospitano (Brescia, Castegnato e Rodengo Saiano), della Provincia di Brescia e dell’Associazione Industriale Bresciana, anche il logo ufficiale delle Commemorazioni del Centenario della Prima guerra mondiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale.

Il convegno franco-italiano di apertura, “L’industrializzazione della guerra”, si terrà presso la Fondazione Luigi Micheletti e vedrà un confronto di alto profilo tra storici francesi e italiani sulle modalità assunte da una delle prime guerre industriali combattute dall’umanità in contesti differenti, considerando le dimensioni economica e organizzativa del processo, ma anche i suoi aspetti più strettamente tecnici e militari.

L’omaggio a Ermanno Olmi, previsto a partire dalle 20.45 di giovedì 22 ottobre presso il , è centrato sulla eredità della Prima guerra mondiale analizzata per la prima volta in modo approfondito ne “I recuperanti” (1969). La visione della pellicola, nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna, sarà preceduta da un intervento di Marco Vitale, che vede nell’amico Olmi “un uomo della ‘parrē’, cioè una persona che coltiva, in modo intransigente, il ‘coraggio della verità’”. Sarà presente in sala Giacomo Gatti, tra i principali collaboratori di Ermanno Olmi.

Il patrimonio e le attività di importanti musei e archivi, italiani ed europei, saranno al centro degli incontri della giornata di venerdì 23 ottobre. La sala conferenze del Centro Civico di Castegnato ospiterà: La memoria della Grande guerra. I musei e gli archivi nell’Europa di oggi. Il confronto verterà sull’esigenza di raccontare, nel mondo del XXI secolo, non solo la guerra guerreggiata, ma anche quella preparata nelle fabbriche e comunicata dai mass media dell’epoca. Interverranno i rappresentanti di alcuni dei principali musei e archivi storici italiani.

Da sottolineare la partecipazione di Ansgar Snethlage, rappresentante del grande Museo tedesco di Storia Militare di Dresda, vincitore nel 2013 del prestigioso Luigi Micheletti Award per il miglior museo europeo di scienza, industria e storia contemporanea.

Si tratta di una presenza che, aggiungendosi a quella di Michel Rouger, direttore dell’importante e innovativo museo francese di Meaux, e a quella di Ad Pollé, esperto del più importante archivio digitale continentale, Europeana, conferisce anche a questa giornata un respiro internazionale.

A chiusura della due giornate, il musil di Rodengo Saiano apre le porte per una visita guidata della mostra In Trincea: breve viaggio nella Grande Guerra. La suggestiva rievocazione dell’esperienza della guerra di trincea sarà esposta al vaglio di qualificati colleghi e sarà arricchita per l’occasione dalla proiezione di filmati d’epoca e rielaborazioni contemporanee.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome