La domenica di Brixia tra Roma e le genti del Pò e la quarta cella

0

Domenica 1 novembre alle 15 si terrà il diciassettesimo appuntamento con “La domenica a Brixia”, iniziativa che abbina la grande mostra “Roma e le Genti del Po. Un incontro di culture III-I secolo a. C.”, la quarta aula del Santuario Repubblicano e alcune strutture archeologiche che completano e approfondiscono la conoscenza degli spazi urbani della città antica.

Questa settimana è in programma la visita al primo lapidarium italiano realizzato in piazza della Loggia nel 1480 per volere del Consiglio cittadino.

Il percorso, che avrà una durata di due ore e mezza, è realizzato in collaborazione con le associazioni delle guide turistiche Arnaldo da Brescia, Arteconnoi, Brescia Guide, Brescia story e il Mosaico.

Il costo del biglietto della mostra è di 13 euro (intero), di 11 euro per i ragazzi dai 14 ai 18 anni, per gli over 65, per i possessori di Desiderio Card, abbonamento Musei Lombardi a Milano e Brescia card, per i soci Icom e per le guide turistiche e di 10 euro per i gruppi.

L’ingresso è gratuito fino ai 13 anni. È inoltre richiesto un contributo di 7 euro per il servizio di visita guidata.

Per maggiori informazioni e per le prenotazioni visitare www.bresciamusei.com e www.brixia.bresciamusei.com, telefonare al centro unico prenotazioni Cup del Museo (030. 2977833-4) oppure scrivere all’e-mail [email protected]

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Già in prima elementare la maestra insegna che Po ( il fiume ) si scrive SENZA ACCENTO ! Non avete notato che c’è scritto ” Genti del Po ” e non ” Genti del Pò ” ?

  2. No no la quarta cella è già piena, ha detto il secondino che quelli del PoPò vanno nella quinta, manca il cesso ma pazienza…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome