Giallo Marcheno, anche Giuseppe Ghirardini era nella lista degli indagati

0

Oltre ai quattro gli avvisi di garanzia notificati ai due nipoti dell’imprenditore scomparso Mario Bozzoli, e a quelli dei due operai che erano nella fonderia di Marcheno la sera in cui tutto è accaduto, c’era anche un quinto nome nel mirino degli inquirenti, quello di , l’operaio rinvenuto cadavere a Case di Viso, sopra Ponte di Legno sulla cui morte si sta ancora indagando.

I quattro sono indagati per omicidio volontario e distruzione di cadavere. Per ora sono a piede libero, visto che non sono emersi  gravi indizi di colpevolezza che giustifichino la richiesta e l’emissione di un provvedimento cautelare. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome