Silenzio davanti al giudice per il 56enne sieropositivo che adescava giovani

11

E’ rimasto in silenzio il 56enne bresciano sieropositivo accusato di minorile e tentate lesioni in quanto, pur sapendo di essere malato di Hiv, avrebbe preteso di avere rapporti sessuali non protetti con ragazzini tra i 16 e i 24 anni a cui avrebbe raccontato di essere completamente sano.

L’uomo, che al momento si trova ai domiciliari, è arrivato nel Tribunale di Brescia alle 10,30 insieme al suo legale per essere interrogato dal pm Giovanni Pagliuca. L’interrogatorio però è durato solo pochi minuti, il tempo di capire che non avrebbe parlato. Mentre al momento dell’ingresso in Tribunale il 56enne si era mostrato a volto scoperto, uscendo si è coperto il viso per evitare di essere ripreso dalle telecamere.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

11 Commenti

  1. non hai proprio un kaiser da fare per arrivare a fare commenti così idioti davanti a notizie del genere? Talvolta su questo sito vediamo razzisti che farebbero meglio a tacere, ma vedo che anche dall’altra parte della barricata l’intelligenza latita…

  2. E tu Africano insieme ai tuoi degni connazionali, cosa ci fai qui nel NOSTRO paese?
    Io vi conosco bene….ritornateven e in patria e ci toglierete il 90% dei nostri problemi!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome