Caso Bozzoli, settimana di dissequestro ma anche di nuove analisi sui reperti raccolti

0

Si è aperta una nuova settimana decisiva per la risoluzione del caso Bozzoli. Il 28 gennaio l’azienda dovrebbe essere dissequestrata, come chiesto dai sindacati, mentre i Ris di Parma saranno impegnati ad effettuare analisi irripetibili alla presenza dei legali dei quattro indagati, i nipoti di Mario Bozzoli e i due operai dell’azienda, tutti indagati per concorso in omicidio volontario e distruzione di cadavere.

Le analisi, di carattere chimico, balistico, biologico e dattiloscopico dovrebbero fornire qualche risposta in più agli inquirenti per ricostruire quello che successe quel tragico otto ottobre, l’ultimo giorno in cui il titolare Mario Bozzoli è stato visto vivo nell’azienda di via Gitti a Marcheno.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome