I liguri hanno la meglio: l’An Brescia perde 8 a 6 con la Pro Recco

0

Solo l’emergere di una lieve stanchezza nella seconda parte di gara, nega all’An Brescia la possibilità di fare punti contro la Pro Recco: a Mompiano, nell’ultimo turno del girone d’andata, finisce 8 a 6 (2-2, 3-3, 2-1, 1-0, i parziali) a favore del team ligure. Senza capitan Presciutti a causa di un attacco febbrile (il ruolo di leader in acqua è stato preso da Alessandro Nora), il sette bresciano ha tenuto testa alla formazione ospite (anch’essa costretta a rinunciare – causa infortunio – a un elemento cardine come Aleksandar Ivovic), entusiasmando i tantissimi tifosi accorsi per sostenere i propri beniamini. Un lieve calo fisico avvenuto nella seconda metà della terza frazione, è stato sfruttato al meglio dal Recco; in ogni caso, l’An, lottando fino alla fine, è rimasta in partita fino agli ultimi scampoli di gioco e l’unica cosa negativa della serata sono i (soli) due gol di scarto. Davanti alla compagine meglio attrezzata al mondo, soltanto alcune sbavature in fase di copertura hanno fatto la differenza: questa è la considerazione da cui ripartire con ancora più determinazione e consapevolezza dei propri mezzi, e questo, ovviamente, già da mercoledì nella sfida allo Szeged per la semifinale di Euro Cup.

«Tutto sommato – commenta il tecnico biancazzurro, Sandro Bovo -, la prestazione è stata positiva, peccato per alcuni gol presi a uomini pari, che erano evitabili. Da sottolineare, alcune prove individuali, in particolare quella di Zeno Bertoli che sta emergendo come il miglior difensore italiano. A pesare è stata la stanchezza che è affiorata da un certo punto in avanti, sommata all’assenza di Christian Presciutti; comunque, la stanchezza è spiegabile anche tenendo presente le grandi qualità del Recco. Molto probabilmente abbiamo pagato la lunga pausa per gli europei: stare parecchio tempo senza giocare ci ha fatto perdere quel tanto di brillantezza che, oggi, poteva essere determinante. Dobbiamo lavorare di più, i margini di crescita ci sono. Tra le note senz’altro positive della giornata, il gran pubblico che ci è stato vicino per tutto l’incontro: siamo davvero contenti dell’affetto dimostrato dai tifosi».           

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome