Omicidio Cantamessa, pena a Vicky confermata: resta condanna a 23 anni

0

E’ stata confermata a 23 anni e 20 giorni la condanna a Vicky Vicky, l’indiano condannato in primo grado a 23 anni e 20 giorni di carcere per duplice omicidio. Non è stata quindi accolta la richiesta del sostituto procuratore generale che aveva chiesto un inasprimento della pena a 25 anni, un mese e 20 giorni. Ricordiamo che Vicky Vicky l’8 settembre 2013 a Chiuduno, nella Bergamasca, travolse con la sua auto il fratello, e la dottoressa Eleonora Cantamessa, medico, che si era fermata per soccorrerlo.

E proprio la mamma della Cantamessa, Mariella Armati, ha espresso il suo disappunto per la sentenza. “E’ andato meglio a lui che a noi. – ha dichiarato al Giornale di Brescia – Lui uscirà dal carcere a 50 anni e avrà davanti tutto quello che avrebbe avuto davanti mia figlia se lui non l’avesse ammazzata”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome