Pesca di frodo, sequestrati 500 metri di reti e liberati esemplari di luccio

0

500 metri di reti abusive sono state sequestrate dal servizio di vigilanza attivo sul Lago d’Iseo. Il nucleo ittico venatorio della ha infatti smascherato il sistema di frodo organizzato per catturare lucci nel loro periodo di riproduzione, nel quale la pesca è vietata per legge.

Le forze dell’ordine hanno anche liberato diversi esemplari.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome