Lonati, maxi commessa da 40 milioni in Uzbekistan

0

Il Gruppo Lonati si aggiudica una commessa da oltre 40 milioni di euro per la fornitura di 1.024 macchine alla Uztex, azienda che copre il 30% della produzione tessile dell’Uzbekistan, paese emergente dell’Asia centrale.

Il contratto per il nuovo ordine del gruppo uzbeko è stato siglato il 6 maggio scorso a Zurigo e rappresenta una delle maggiori commesse nella storia dell’azienda meccanotessile bresciana. La consegna dei macchinari è prevista tra la fine del 2016 e la prima metà del 2017 e a questo pacchetto si aggiungono anche le linee di stiro realizzate dalla Tecnopea, azienda del gruppo Lonati specializzata in macchine automatiche per la stiratura e l’imballaggio delle calze.

“Essere scelti da un gruppo come Uztex quale partner del loro nuovo progetto di produzione di calze da uomo destinate principalmente al mercato russo è per noi motivo di soddisfazione e orgoglio. Ancora una conferma di quanto la qualità e la professionalità italiane siano sempre apprezzate nel mondo e vengano preferite a prodotti concorrenziali sotto il profilo del prezzo, ma di qualità molto inferiore”, sottolinea il presidente del Gruppo bresciano, Ettore Lonati.

Questa commessa è solo l’ultima di una serie di grossi ordini per il gruppo bresciano da parte dell’azienda Uzbeka, che già nel 2015 e all’inizio di quest’anno aveva stretto accordi per la fornitura di oltre mille macchine (tutte del modello di ultima generazione con punta chiusa in automatico), portando a quota 2.064 il totale generale di macchinari acquistati.

La trattativa con Uztex, azienda nata nel 2007 e oggi in grado di filare nei due impianti di Tashkent e Shovot 11.000 tonnellate di cotone all’anno, è iniziata all’incirca quattro anni fa con i primi incontri tenutisi in Uzbekistan, Italia e , cui hanno fatto seguito le fasi di studio del prodotto per venire incontro alle reali esigenze del cliente.

L’azienda uzbeka è infatti cresciuta molto rapidamente e già due anni dopo la fondazione si è allargata con Uztex Chirchik per la produzione di 11.000 tonnellate/anno di filati tinti e tessuti. Nel 2010 ancora un nuovo reparto per confezionare 12 milioni di capi di vestiario e nel 2016 un nuovo impianto a Namangan per produrre 7.000 tonnellate/anno di tessuti di spugna. Nel 2015 è stato inoltre raddoppiato il sito di Shovot, ora in grado di produrre anche 8.000 tonnellate/anno di filati pettinati.

La Lonati spa, fondata nel 1946, è oggi leader nel mondo nella produzione di macchine per calzetteria maschile e femminile, con circa 8.000 macchinari prodotti ogni anno, esportati in oltre 60 paesi.

Fanno parte del Gruppo Lonati anche Santoni (produzione macchine di grande diametro e seamless), Dinema (progettazione e realizzazione di hardware e software per macchine tessili e usi esterni) e Tecnopea (produzione macchine automatiche per la stiratura e l’imballaggio delle calze). Il Gruppo ha un fatturato annuo pari a 250 milioni di euro.

Oltre al meccanotessile, la Lonati ha interessi e attività nel settore immobiliare, nel comparto agroalimentare e nella finanza.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome