Atti sessuali fra agenti e detenuti dentro e fuori dal carcere, la Procura indaga al Verziano

0

E’ stata aperta un’indagine dalla Procura della Repubblica di Brescia su presunti casi di rapporti sessuali fra alcuni agenti penitenziari e detenuti al carcere di Verziano. Nessuno conferma o smentisce, ma i fatti – secondo quanto riferisce il Giornale di Brescia – sarebbero risalenti alla primavera scorsa e interesserebbero due agenti, una delle quali avrebbe già chiesto e ottenuto il trasferimento.

Sui fatti starebbe indagando la Procura di Brescia ma anche l’organo di sorveglianza collegato al ministero di Giustizia. I rapporti a luci rosse, secondo le prime ricostruzioni, sarebbero avvenuti sia all’interno che all’esterno dell’istituto di pena, durante i momenti di semilibertà di alcuni detenuti. I rapporti sessuali fra detenuti e guardie penitenziarie sono vietate per regolamento sia all’interno che all’esterno del carcere.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome