Al via sabato 26 il ciclo di incontri dedicato alla scuola 2.0. Si chiude con la Melevisione

0

Prende il via sabato 26 novembre “La scuola 2.0 – la didattica del futuro tra tradizione e ”, il ciclo di sei incontri promosso dall’Associazione Montessori Brescia, con il patrocinio dell’Opera Nazionale Montessori, Provincia di Brescia e Comune di Brescia con lo scopo di fornire indicazioni e strumenti educativi basati sui più aggiornati studi neuroscientifici, psicologici e pedagogici.

Il corso, dedicato agli insegnanti di diverso ordine e grado, pone l’attenzione su tematiche di grande interesse in ambito scolastico ed educativo, quali la gestione del conflitto, le modalità di valutazione degli alunni e il ruolo della biblioteca ma anche delle nuove tecnologie nella scuola.

«Questo ciclo di incontri permetterà di approfondire le peculiarità della scuola contemporanea, pronta a cogliere le opportunità di nuovi strumenti messi a disposizione dalle tecnologie, senza però disperdere il grande patrimonio che ci hanno lasciato i grandi pedagogisti della storia, prima fra tutti Maria Montessori» – dichiara Rosa Giudetti, presidente dell’Associazione Montessori Brescia.

Gli incontri si svolgeranno durante l’anno scolastico 2016/2017 e saranno condotti da relatori di elevatissimo calibro – di formazione non montessoriana, nell’ottica di proporre una pluralità di visioni – che sapranno dare ai partecipanti validi suggerimenti e strumenti per arricchire la propria preparazione in materia di educazione e sviluppo sia nel periodo dell’infanzia che in quello dell’adolescenza.

Aprirà Daniele Novara, pedagogista e direttore del Centro Psicopedagogico per la Pace e la Gestione dei Conflitti e seguiranno Raffaele Mantegazza, professore associato di Pedagogia interculturale presso la facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università di Milano Bicocca; Rainero Regni, professore ordinario di Pedagogia sociale presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università LUMSA di Roma; Pier Cesare Rivoltella, professore ordinario di Tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento presso l’Università Cattolica di Milano e fondatore del CREMIT (Centro di Ricerca per l’Educazione ai Media, all’Informazione e alla Tecnologia); Luigi Paladin, psicologo, bibliotecario e docente universitario esperto di letteratura per l’infanzia e di pedagogia della lettura; per concludere con lo scrittore, filastrocchiere e sceneggiatore Bruno Tognolini, inventore del programma televisivo per bambini “Melevisione”.

Il programma del corso è disponibile sul sito: www.montessoribs.it

Per informazioni e iscrizioni scrivere a: [email protected]

 

PROGRAMMA

Sabato 26 novembre 2016 – Brescia, via Bollani 20 – Aula Magna

9.30 – 13.00 / 14.00 – 17.00

Daniele Novara: “Litigare bene. Un metodo per aiutare gli alunni a gestire i litigi”

Sabato 14 gennaio 2017 – Brescia – Auditorium San Barnaba

9.30 – 11.30

Raffaele Mantegazza: “Ho preso zero meno! La difficile di valutare”

Sabato 18 febbraio 2017 – Brescia – Auditorium San Barnaba

9.30 – 11.30

Rainero Regni: “Mente e media”

Sabato 11 marzo 2017 – Brescia – Auditorium San Barnaba

9.30 – 11.30

Pier Cesare Rivoltella: “Fare didattica con gli EAS – episodi di apprendimento dedicato”

Giovedì 6 aprile 2017 – Brescia, via Bollani 20 – Aula Magna

20.00 – 22.00

Luigi Paladin: “Il libro, la lettura e la biblioteca nella scuola del futuro”

Giovedì 4 maggio 2017 – Brescia, via Bollani 20 – Aula Magna

20.00 – 22.00

Bruno Tognolini: “I diritti dei bambini: filastrocche, rime e poesie”

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome