Polizia locale, sequestro di hashish al parco di via Caleppe

0

La Locale non abbassa la guardia nei confronti dello spaccio di . Lunedì 21 novembre, al parco Caleppe, gli agenti hanno sequestrato oltre 29 grammi di hashish.

Da tempo gli uomini della Polizia Locale stavano tenendo sotto controllo i parchi di Brescia 2 e in modo particolare il parco Caleppe. Il 21 novembre, gli agenti e l’unità cinofila hanno ispezionato il parco in via Privata de Vitalis, recuperando più di 29 grammi di hashish suddiviso in 16 barrette: due da 2 grammi, due da 4,4 grammi e 12 da 23 grammi. La droga era stata nascosta vicino alle panchine presenti a ridosso della recinzione della scuola media Bettinzoli. Al momento del controllo, nella zona si trovavano 7 persone, ma nessuno è risultato in possesso di sostanze stupefacenti.

L’intervento segue un’altra importante operazione antidroga portata a termine a fine ottobre, durante la quale la Polizia Locale ha recuperato quasi 500 grammi di hashish e 50 grammi di marijuana. I nuclei specialistici e le unità territoriali continueranno a presidiare la zona controllando il parco e monitorando le vie limitrofe per contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti.  

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Con tutto quello che ci sarebbe da fare tra inquinatori, evasori fiscali, trafficanti di rifiuti tossici, politici corrotti e delinquenti di ogni sorta, questi poveracci di poliziotti sono costretti dalla legge a inseguire qualche etto di fumo. Intanto il Partito Democratico e la Lega Nord, in Parlamento, si mettono d’accordo per impedire la legalizzazione delle sostanze e garantire così la continuazione degli affari delle mafie e dei narcotrafficanti. Complimenti!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome