Valsabbina, la banca stavolta non vende e non compra: azioni ancora su

0

Un’altra settimana in positivo per le azioni della Banca Valsabbina, che chiudono a 7 euro, con 90 contratti per complessive 50 mila azioni. Per la prima volta dopo ripetuti interventi in acquisto e in vendita, la banca non è intervenuta sulla quotazione del titolo. Una linea che era stata criticata pochi giorni fa, con una nota, dal comitato dei piccoli azionisti ribelli guidati da .

La nuova quotazione rappresenta un dato significativo in termini di ripresa. Ma i valori restano lontani dai massimi storici (solo il 29 luglio si era sopra gli 11 euro, ma prima si era andati ben più su) e le proteste del Comitato – che il primo dicembre farà la prima assemblea pubblica – proseguono.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. AL prezzo di emissione o al prezzo a cui i soci hanno comprato le azioni “che non sarebbero mai scese perchè non quotate”?

  2. AL prezzo di emissione o al prezzo a cui i soci hanno comprato le azioni “che non sarebbero mai scese perchè non quotate”?

  3. Da 7 a 18 euro la strada è ancora lunga. Ecco, aspettando il traguardo, possibilmemte non passando nell’aldilà prima di averlo raggiunto, gli azionisti turlupinati dovrebbero fare nomi e cognomi dei dipendenti che li hanno “informati e assistiti” al momento dell’acquisto.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome