Quale rapporto tra filosofia e musica? Si parte con i cantautori liguri

0
“Cantautori e filosofi – quattro città tra musica e filosofia” : questo il titolo della terza edizione del corso filosofico-musicale organizzato dall’Associazione Culturale Colori e Sapori presso la propria sede, in via del Risorgimento 18, a Brescia.
La premessa dell’ iniziativa, che riprende dopo il successo delle due passate stagioni, sta nella constatazione che negli ultimi anni la riflessione filosofica è uscita da aule scolastiche e sedi accademiche, per entrare ed interagire in altri ambiti del sapere, come moderno strumento di analisi della realtà nel suo continuo evolversi e mutarsi.
Resta sì disciplina teorica e pratica di ricerca della conoscenza, ma diventa anche strumento di trasformazioni esistenziale e di critica del vivere quotidiano. Non a caso riscontrano sempre maggior successo incontri, festival e corsi di formazione a carattere filosofico.
 Ma il corso organizzato da Colori e Sapori vanta un carattere originale e differente dal mero approccio filosofico ad una tematica o ad un’altra. In questo caso “CANTAUTORI E FILOSOFI – QUATTRO CITTA’ TRA MUSICA E FILOSOFIA” riprende la vocazione sociale della filosofica che negli anni Settanta e Ottanta coinvolse ambiti mediatici, politici, religiosi, si fece persino fenomeno di massa. E tutto ciò accadeva mentre si sviluppava il periodo in assoluto più fecondo e creativo della canzone d’autore italiana. Fiorivano cantautori che spesso raccoglievano sia le suggestioni e la profondità del pensiero filosofico sia le emozioni della vita e i racconti di vita.
Per approfondire questo affascinante rapporto fra filosofia e musica cantautorale, durante il corso si viaggerà da Genova a Napoli, passando per Bologna e la Toscana, accompagnati dalle voci di Tenco, Paoli, Bindi, Endrigo, Lauzi, Ciampi, Eugenio Bennato, Teresa De Sio, Pino Daniele, ed ancora Litfiba,  Diaframma,  Nuova Compagnia di Canto Popolare, Napoli Centrale,  Skiantos, CCCP e CSI di Giovanni Lindo Ferretti.
Le lezioni saranno tenute da uno studioso di filosofia e da un conduttore radiofonico, Marco Traversari e Rusty Cage, che si occuperanno rispettivamente delle suggestioni filosofiche degli autori proposti e dell’inquadramento storico dei movimenti musicali del periodo trattato.
Curatore del corso: Marco Traversari, docente di filosofia e scienze umane presso il liceo Gambara di Brescia e cultore della materia in Antropologia Culturale presso l’Università Statale di Milano Bicocca.
Il primo dei quattro incontri del corso si terrà giovedì 9 febbraio sul tema “La scuola genovese dei cantautori – Da Luigi Tenco a Umberto BIndi, da Gino Paoli a Sergio Endrigo e Bruno Lauzi”  .
 
Il corso si volgerà il giovedì dalle ore 20.30 alle ore 22.30, presso la sede dell’Associazione Culturale Colori e Sapori, in via Risorgimento 18, a Brescia, con tessera Arci 2017.
Per la partecipazione al ciclo di quattro incontri  viene richiesto un contributo di euro 25 (per gli studenti ridotto a euro 15). E’ possibili iscriversi via mail scrivendo a [email protected], oppure contattando dalle ore 17 alle ore 20 le referenti del corso Milena Chiarabini tel. 3661366679  o Laura Torsello te.. 3337481888.
[pdf-embedder url=”https://www.bsnews.it/wp-content/uploads/2017/02/corso-cantautori-e-filosofi-febbraio-2017.pdf” title=”corso cantautori e filosofi febbraio 2017″]

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome