Gli antagonisti occupano la sede dei notai per protestare contro i pignoramenti

0
L'occupazione della sede di Anpe, notai, da parte dei militanti della sinistra antagonista - Foto da Radio Onda d'urto - www.bsnews.it
L'occupazione della sede di Anpe, notai, da parte dei militanti della sinistra antagonista - Foto da Radio Onda d'urto - www.bsnews.it

Questa mattina il Movimento di lotta per la casa di Brescia e provincia (Associazione Diritti per tutti, Csa Magazzino 47 e Collettivo gardesano autonomo) ha occupato la sede dell’Anpe (Associazione notarile per le procedure esecutive) di via Ugo La Malfa 4 a Brescia in occasione della giornata in cui vengono depositate le offerte per l’asta del 10 febbraio per protestare contro i pignoramenti delle case delle famiglie rimaste senza possibilità di pagare i mutui per la crisi e la perdita del lavoro.

“Brescia – si legge in una nota è quarta a livello nazionale nella classifica delle aste immobiliari dopo Roma, Bergamo e Milano, davanti ad altre metropoli o città molto più grandi. Questo significa che oltre all’emergenza sfratti per morosità incolpevole la nostra provincia è interessata da una nuova grave emergenza sociale che riguarda migliaia di persone e tantissimi bambini”. Alle ore 10,30 si è tenuta sulla questione una conferenza stampa nei locali Anpe in via Ugo La Malfa 4 a Bresciadue.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome