Linkiesta contro il sindaco di Iseo: la politica non deve essere gratis

"Il sindaco di Iseo e l’idea insensata che la politica debba essere gratis". E' questo il titolo di un articolo a firma di Francesco Cancellato pubblicato ieri sul quotidiano on line Linkiesta. Un pezzo in cui si critica il sindaco di Iseo (e la sua giunta) per la decisione - sbandierata ai quattro venti - di rinunciare ai compensi, distribuendoli alle famiglie in difficoltà del territorio.

0
Il sindaco di Iseo, il giornalista Riccardo Venchiarutti.
Il sindaco di Iseo, il giornalista Riccardo Venchiarutti.

“Il sindaco di Iseo e l’idea insensata che la politica debba essere gratis”. E’ questo il titolo di un articolo a firma di Francesco Cancellato pubblicato ieri sul quotidiano on line Linkiesta. Un pezzo in cui si criticano il sindaco di Iseo, l’ex giornalista Rai , e la sua giunta per la decisione – sbandierata ai quattro venti – di rinunciare ai compensi: circa 260mila euro che sono finiti alle famiglie in difficoltà del territorio.

Il quotidiano sottolinea che “la giunta di Iseo si è depennata pure le spese di rappresentanza e pure il rimborso degli emolumenti che sindaco e assessori perdono per le assenze giustificate dal per impegni amministrativi”. Ma subito dopo attacca: “Siete in piedi ad applaudire? Non vi biasimiamo, funziona così. Soprattutto in un Paese politica-centrico come l’Italia in cui un assessore da milletrecento euro al mese è kasta, mentre un funzionario del medesimo comune che prende dieci volte tanto non lo è”.

E ancora: “Primo: la gratuità è una cosa bella, bellissima. Ma bisogna potersela permettere. E fare della politica un mestiere a emolumenti zero, di fatto, costringe un pezzo di popolazione che non se la può permettere a precludersi ogni possibilità di presentarsi alle . Un diritto di tutti, diventa un privilegio di pochi: pensionati, liberi professionisti, gente che vive di rendita e fa della politica un give back alla propria comunità. Legittimo, ma fino a un certo punto”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome