Valcamonica, profughi a scuola per diventare cuochi e pasticceri

0
Cuochi all'opera
Cuochi all'opera

Singolare iniziativa in Valcamonica, dove un gruppo di profughi in attesa dello status di rifugiati ha iniziato a seguire un corso di cucina e pasticceria nelle strutture del centro di formazione professionale alberghiero Zanardelli di Ponte di Legno. L’iniziativa è promossa dalla cooperativa K Pax di Breno, con l’obiettivo di educare al mesterie (che, pare, nel paese d’origine facevano già) dodici giovani proveniente da Senegal, Nord Africa, Etiopia e Afghanistan. La conclusione del corso è prevista per la fine della terza settimana di aprile.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome