Brescia, cresce il takeaway: i bresciani prediligono pasti a domicilio

0
A Brescia cresce il numero delle consegne a domicilio - www.bsnews.it
A Brescia cresce il numero delle consegne a domicilio - www.bsnews.it

Il food delivery è al centro delle abitudini culinarie della città di Brescia che porta sulle tavole una varietà di cucine che spaziano dall’intramontabile Pizza, all’Hamburger, fino alla cucina giapponese e all’indiano, con la possibilità di scegliere tra oltre 50 ristoranti affiliati a JUST EAT.

Il trend del takeaway cresce in città, a confermarlo l’incremento dei ristoranti partner di JUST EAT che hanno deciso di entrare nella rete del + 250%, e un aumento degli ordini del +160% sulla città.

JUST EAT rivela che i bresciani prediligono consumare a pranzi e cene a domicilio soprattutto durante il weekend, con un picco nella giornata della domenica. Le ordinazioni vengono effettuate direttamente da APP nel 73% dei casi, una delle percentuali più alte d’Italia, tramite android e iOS.

Con la crescita registrata negli ultimi mesi e con i nuovi 14 locali che hanno deciso di affidare a JUST EAT, non solo la presenza sull’app, ma anche le consegne è infatti possibile ordinare da oltre 50 ristoranti con oltre 20 tipologie di cucine, che includono l’Hamburger made in U.S.A , l’indiano, il veggie, la cucina tradizionale italiana e l’amatissima Pizza.  Come i Bresciani soddisfano il desiderio di varietà in cucina? Con un “touch” potranno ordinare fino a 1000 piatti diversi sulla piattaforma scegliendo ad esempio tra i nuovi ingressi de Il Polentone, che offre specialità lombarde, passando per l’ Old Wild West per gli amanti della carne,  per la Scarpetta, locale che ripropone in chiave moderna e multiculturale la famosa “scarpetta”, fino alle gustosissime cotolette di MR Cotoletta, il primo takeaway di cotolette in città.

E’ proprio il desiderio di varietà e scoperta a caratterizzare la città di Brescia, in linea con un trend che caratterizza l’intero Paese. La varietà di cibi e scoperta di nuove cucine è infatti una necessità per il 74% di chi ordina a domicilio, come emerge dall’ultimo osservatorio JUST EAT sul mercato del digital food delivery realizzato in collaborazione con ICRIOS – Bocconi. La varietà, cioè ordinare da ristoranti diversi e scoprire cucine di diverse culture, generano un incremento medio della spesa del +56% e un volume di affari per i ristoranti in Italia pari a 50 milioni di Euro. I due comportamenti hanno un potenziale di 1,77 miliardi di Euro su base annua.

La presenza di JUST EAT dal 2015 in città ha permesso di analizzare  i comportamenti a tavola dei bresciani che, secondo le analisi sugli ordini, amano variare e scoprire sapori nuovi a domicilio, e sono molto attenti a gustare piatti sfiziosi, ma anche sani, scegliendo sempre più ricette healthy, con un occhio al trend dell’hamburger e prediligendo ad esempio il veg club sandwich nella stragrande maggioranza degli ordini da questa tipologia di cucina. In crescita infatti anche i locali vegetariani e vegan che scelgono JUST EAT per la consegna a domicilio, come Veggy Days che propone dalle insalate, ai fritti alle centrifughe, crepe vegan, primi, secondi e tiramisù tutto per vegani, e Universo Vegano.

Consumare pranzi e cene a domicilio è diventato ormai una realtà in città e in linea con il trend nazionale i Bresciani non rinunciano alla Pizza, con il 44% delle preferenze. La preferita resta la Margherita, seguita da Capricciosa, Salame piccante, wurstel, 4 formaggi e prosciutto.

Seconda cucina più ordinata in classifica le Piadine (16%), dove vince la personalizzazione nel comporsi la piadina con gli ingredienti preferiti tra cui pomodoro e mozzarella, ma la più ordinata è con crudo, mozzarella e squacquerone, anche se  tantissimi ordinano olive ascolane, crocchette e mozzarelline impanate, mostrando di apprezzare la varietà nell’offerta anche del singolo ristorante.

Terzo posto per l’Hamburger (13%), con una vittoria del cheese burger , accompagnato da anelli di cipolla e patatine. Tra i piatti più ordinati ci sono anche lasagne, tiramisù e cotolette. A chiudere la classifica la cucina giapponese, che viene apprezzata soprattutto per i piatti al salmone con nigiri e uramaki, seguita dalla tradizione italiana, quella cinese e dalle sfiziosità di pollo.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome