Vobarno, molotov contro l’hotel che ospiterà i profughi

Blitz notturno a Carpeneda di Vobarno contro un hotel dismesso che dovrebbe diventare un centro d'accoglienza per 35 richiedenti asilo

0
Bomba molotov
Bomba molotov

Blitz notturno a Carpeneda di Vobarno contro un hotel dismesso che dovrebbe diventare un centro d’accoglienza per 35 richiedenti asilo. Anonimi, infatti, si sono introdotti nella struttura di via Provinciale – chiusa da quattro anni – e hanno lanciato una bottiglia incendiaria contro il bancone della reception. Probabilmente con l’intento di far bruciare l’intero albergo. Il gesto potrebbe trovare giustificazione nella volontà della Prefettura di utilizzare la struttura per 35 profughi, nonostante la contrarietà del sindaco Giuseppe Lancini e del proprietario dell’hotel.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome