Mancano acqua e e fieno: la siccità mette in crisi gli alpeggi

E' allarme fieno sugli alpeggi brecsciani per la siccità. Nel Bresciano, infatti, si registra un calo dell'erba a disposizione del bestiame di almeno il 20 per cento

0

E’ allarme fieno sugli alpeggi per la siccità. Nel Bresciano, infatti, si registra un calo dell’erba a disposizione del bestiame di almeno il 20 per cento. A denunciarlo è il presidente di Coldiretti Lombardia Ettore Prandini, che ha fatto il punto sulla situazione delle 800 malghe montane della Lombardia. Un terzo delle malghe sono collocate nella nostra provincia, con circa 27mila ettari di prati a pascolo. Ma la loro capacità produttiva, quest’anno, è molto ridotta a causa del clima e – se non arriveranno le piogge – potrebbero esserci conseguenze anche sulla produzione di alcune eccellenze del settore enogastronomico come il formaggio Nostrano della Valtrompia, il cui sistema produttivo presenta carenze strutturali proprio nel foraggio.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome