Finti tecnici della caldaia da un’anziana: li accoglie la Polizia

I falsi caldaisti in casa non hanno trovato la possibile vittima, ma gli agenti della Polizia. E hanno guadagnato soltanto una bella denuncia.

0
anziano
Anziani, foto generica

In casa non hanno trovato la possibile vittima, ma gli agenti della Polizia. E hanno guadagnato soltanto una bella denuncia. E’ questo, secondo quanto riportato dal Giornale di Brescia, l’epilogo (felice) dell’ennesimo tentativo di truffa ai danni di un’anziana in città (l’ultimo episodio era stata la cosiddetta truffa dell’ascensore).

I presunti malviventi hanno telefonato a casa a una 87enne fissando un appuntamento per il giorno successivo con la scusa di controllare la caldaia. Ma la donna si è insospettita e ha avvisato la questura. Quando i due (italiani, di 46 e 57 anni) si sono presentati nell’abitazione, venerdì, hanno ricevuto un’amara sorpresa. Ad accoglierli c’erano le forze dell’ordine. Ed ora, si spera, ci penseranno due volte prima di tentare di raggirare un anziano.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome