Fermati in aeroporto con una valigia piena di uccelli morti

Li hanno abbattuti illegalmente in Romania e poi li hanno trasportati di frodo in Italia. 1200 esemplari di uccellini protetti stipati in una valigia.

0
Uccellini di frodo - foto da Web
Uccellini di frodo - foto da Web

Tornavano dalla Romania con una valigia carica di… uccelli . Si tratta di otto cacciatori bresciani e vicentini che sono stati fermati dalla Guardia di Finanza all’aeroporto di Orio al Serio con quasi 1.200 volatili uccisi nella valigia.

Le fiamme gialle hanno sequestrato “1.119 tra pispole, voltulini, tottovilli, lucherini, ballerine, fanelli, cardellini e strillozzi – si legge su Giornaledibrescia -. Per non tacere di zigoli e cesene. Tutti loro malgrado irrimediabilmente impallinati e poi stipati in grandi valigie insieme a borse refrigeranti per meglio conservarne la carne”. Si tratta di specie protette e quindi gli uccellini sono stati abbattuti illegalmente e poi trasportati in Italia.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome