Paura a Manerbio, irrompe in chiesa con una valigia urlando frasi in arabo

L'uomo è stato prelevato dai carabinieri e portato in caserma. Era soltanto ubriaco e anche nella valigia aveva, oltre agli effetti personali, una bottiglia di vino

1
Un crocifisso, Brescia
Un crocifisso, Brescia

Allah e l’Isis non c’entravano niente. Era tutta colpa del “dio” alcol. Ma i fedeli che questa mattina si trovavano nella chiesa parrocchiale di Manerbio hanno comunque vissuto attimi di paura.

La messa delle 8,30, infatt, è stata interrotta da un marocchino che ha fatto irruzione nella chiesa con una valigia in mano urlando frasi incomprensibili in arabo. La paura del terrorismo – di fronte a una simile scena – era quasi scontata, tanto che alcuni fedelisi sono allontanati a tutta velocità dal luogo. Ma la spiegazione per fortuna era molto più semplice.

L’uomo è stato prelevato dai carabinieri e portato in caserma. Era soltanto ubriaco e anche nella valigia aveva, oltre agli effetti personali, una bottiglia di vino.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ragione in più per non andare nelle chiese. Inoltre questo marocchino aveva vino, ma non dovrebbe essere vietato dalla loro religione l’uso di alcolici?

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome