Teatro Grande, la Regione non paga e manda gli avvocati

La Regione non paga il contributo di 100mila euro previsto nello Statuto del Teatro Grande da parte dei soci e manda una lettera degli avvocati al Prefetto.

0
Il teatro Grande di Brescia
Il teatro Grande di Brescia

Mal di pancia in Regione a causa del Teatro Grande di Brescia. Gli avvocati del Pirellone, secondo quanto riporta il Corriere Brescia, avrebbero inviato una segnalazione al sullo statuto del Teatro che violerebbe le regole della Regione.

In particolare, l’ente contesterebbe i 100mila euro da versare al teatro cittadino per restare socio della Fondazione che lo guida. Tutti gli altri enti pubblici, invece, avrebbero già versato quanto richiesto senza contestare nulla. Gli assessori bresciani in Regione Viviana Beccalossi e Mauro Parolini in primis, però, buttano acqua sul fuoco ricordando che alla Scala di la Regione versa 1,5 milioni di euro l’anno, e solo lo scorso luglio ha staccato un altro assegno da 500mila euro. Quello bresciano è il secondo teatro della Regione. Fatte le dovute proporzioni “100mila euro non sono una cifra eccessiva” ha ribadito Beccalossi al Corriere.

Nessuno, dunque, vuole “strappare” con la Fondazione del Teatro Grande, ma dalla Regione i non sono ancora arrivati e si è passati per una segnalazione ufficiale al Prefetto. Beccalossi e Parolini si sono già detti pronti a tastare il terreno per trovare al più presto una via d’uscita al braccio di ferro.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome