Caffaro, Cominelli presenta un’interrogazione al ministro Padoan

L'esponente del PD: Senza un responsabile di firma e di potere decisionale restano bloccati i bandi, le assegnazioni degli incarichi e tutte le attività ordinarie e straordinarie

0
La sede Caffaro a Brescia
La sede Caffaro a Brescia

Il mandato del Commissario straordinario per la bonifica della Caffaro è scaduto ormai da qualche mese e ancora manca la firma per il rinnovo dell’incarico.

La deputata bresciana Miriam Cominelli ha quindi deciso di presentare un’interrogazione parlamentare al ministro Padoan.

“Sebbene il mandato del Commissario straordinario per la bonifica del SIN della Caffaro Roberto Moreni sia scaduto dal 31 agosto scorso, ancora si attende la firma da parte del Ministero dell’Economia per il rinnovo dell’incarico e questo nonostante ci sia stato il via libera da parte del dicastero dell’Ambiente. Di fronte al perpetrarsi di questa situazione ho presentato un’interrogazione al Ministro Padoan  perché il mancato rinnovo della nomina del Commissario sta generando di fatto uno stallo delle attività di bonifica del sito della Caffaro, perché come è del tutto evidente, senza un responsabile di firma e di potere decisionale restano bloccati i bandi, le assegnazioni degli incarichi e tutte le attività ordinarie e straordinarie. Si tratta di un ennesimo, increscioso, ritardo burocratico che sta gravando su una situazione annosa e che di fatto sta penalizzando ancora una volta in primo luogo il territorio bresciano e i suoi cittadini”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome