Terrorista di Vobarno: via al processo, ma l’imputato è partito per la Siria

Il 25enne era stato arrestato nel 2013 con l'accusa di essere troppo vicino ai terroristi dell'Isis, poi scarcercato e quindi partito per combattere nel nome dello Stato islamico

1
Anas El Abbobu, il terrorista originario di Vobarno
Anas El Abbobu, il terrorista originario di Vobarno

E’ iniziato oggi il processo a carico di Anas El Abbobi, il 25enne arrestato nel 2013 a Vobarno con l’accusa di essere troppo vicino ai terroristi dell’Isis, poi scarcercato dal tribunale del riesame e quindi partito per combattere nel nome dello Stato islamico in Siria.

Di Anas oggi non si hanno tracce da tempo (le ultime risalgono al settembre di quattro anni fa): potrebbe essere ancora sul fronte di guerra o essere morto in combattimento. Ma la giustizia – lentamente – sta facendo il suo corso e (dopo gli arresti per terrorismo del 2015) ha preso il via il processo in cui il giovane è accusato di “essersi addestrato alla preparazione e all’uso di armi da fuoco e di tecniche idonee al compimento di atti violenti con finalità di terrorismo”, oltre che di propaganda in favore dell’Isis.

L’udienza – secondo quanto riferisce l’edizione on line del Giornale di Brescia – è stata aggiornata al prossimo 3 aprile: nell’occasione in aula arriverà comunque Radi Hassan, 24enne marocchino amico di El Abboubi e residente anche lui in Valsabbia, accusato di terrorismo. L’uomo ha scelto il rito abbreviato per accedere a uno sconto di pena.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome