Colpiti i reflui fognari: è allarme ambientale sul Garda

Il relitto della nave è ora agganciato con catene metalliche, ma sarà necessario spostarla con delicatezza per non danneggiare la tubazione

0

É scattato l’allarme ambientale a Gardone Riviera, dopo che un’imbarcazione di 40 tonnellate, affondando, ha preso in pieno la tubatura che si trovava a 12 metri di profondità nelle acque del lago di Garda e che trasporta i reflui fognari.

La chiatta, utilizzata per i lavori di ristrutturazione di una villa, è affondata nei giorni scorsi – ne parla BresciaOggi – e ha trascinato con sè la tubazione, facendola sprofondare di una quindicina di metri. Al momento si stanno verificando i fatti che hanno portato l’imbarcazione in fondo al lago.

Per scongiurarne i movimenti, il relitto della nave è ora agganciato con catene metalliche, ma sarà necessario spostarla con grande maestria per non danneggiare la tubazione incastrata all’imbarcazione. Tra gli altri interverranno i sub del gruppo Deep Explorers di Toscolano specializzato in immersione tecnica.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome