Spara al ladro, uomo riceve condanna più dura

Giuseppe Chiarini dovrà pagare una condanna di due anni e otto mesi, mentre il ladro che ferì per difendere il bancomat è stato condannato a due anni e quattro mesi

0
Bancomat esploso
Bancomat esploso, foto generica

Dopo il danno, la beffa. A , nella notte tra il 29 e il 30 gennaio 2016, Giuseppe Chiarini aveva sparato con il suo fucile contro una banda di malviventi che stava tentando un furto ai danni del bancomat di una filiale della Bcc.

L’uomo aveva patteggiato una condanna di due anni e otto mesi per tentato omicidio. Lo riporta il Giornale di Brescia. E così oggi si ritrova a pagare una pena più pesante del ladro, che a sua volta ha patteggiato una pena di due anni e quattro mesi.

Tra gli altri componenti della banda, tutti rumeni e moldavi che si sono scagliati contro i bancomat della provincia per lunghi mesi, il capo è stato condannato a solo quattro anni e otto mesi, altri quattro uomini a tre anni e uno con un patteggiamento di quattro anni.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome