Camorra in Franciacorta: tre indagati per traffico di carburante

La Dia di Brescia e di Napoli stanno conducendo un'indagine nell'ambito del traffico di carburante su 15 persone accusate di associazione di stampo mafioso, falsa fatturazione e riciclaggio

0

La mano della camorra si allunga da Napoli a Brescia e tocca anche la Franciacorta, coinvolgendo imprenditori titolari di attività nei settore energetico, della ristorazione e del mercato petrolifero.

Le Direzioni investigative antimafia delle due città stanno conducendo un’indagine nell’ambito del contrabbando di carburante su 15 persone che – lo spiega il Giornale di Brescia – sono accusate di associazione di stampo mafioso, falsa fatturazione e riciclaggio.

Sono tre gli imprenditori franciacortini al momento indagati dalla Dia di Brescia, che collabora con la Dia di Napoli nell’individuazione delle persone coinvolte nel traffico di carburante.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome