Pietro Giordani, cresce la paura: trovato in spiaggia un pezzo di paraurti

Sulla spiaggia del Prà de la Fam di Tignale (a un chilometro dall'avvistamento) è stato ritrovato un pezzo di paraurti di circa 70 centimetri: potrebbe appartenere alla sua auto

0
Il bresciano Pietro Giordani manca da casa dal 22 dicembre: chi l'ha visto?
Il bresciano Pietro Giordani manca da casa dal 22 dicembre: chi l'ha visto?

Cresce la paura tra familiari e amici per la scomparsa di Pietro Giordani: il 33enne manca da Gargnano da venerdì 22 dicembre e le ultime immagini della sua auto portano a ridosso del porto di Campione, frazione di Tremosine. I sub hanno già scandagliato le acque alla ricerca dell’automobile con cui si è allontanato (una Panda 4×4 rossa, ultimo modello), senza trovarne traccia.

Ma ora un ritrovamento casuale aumenta i timori: sulla spiaggia del Prà de la Fam di Tignale (a un chilometro dall’avvistamento), infatti, è stato rinvenuto un pezzo di paraurti di circa 70 centimetri. E – secondo quanto riportato da Bresciaoggi – i familiari avrebbero riconosciuto che il frammento apparteneva all’auto di Pietro, perché riparato in precedenza con silicone.

Il timore, quindi, è che l’automobile sia finita nel lago per un gesto volontario (come avvenuto per Lorenzo Pagani di Palazzolo) o per un incidente e che le acque abbiano trascinato il frammento fino a lì. Ma la speranza non è ancora persa: potrebbe anche trattarsi di un falso allarme, oppure di un tentativo di “depistaggio” del giovane.

Pietro è alto un metro e novanta, ha una corporatura media e i capelli corti. Molto spesso porta felpa con cappuccio o cappello. Chiunque abbia informazioni, può contattare i carabinieri di Gargnano allo 0365.71000.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome