Consiglio Regionale, approvato il progetto di legge sul termalismo

Una legge assolutamente necessaria e innovativa – ha dichiarato Donatella Martinazzoli – per rilanciare l’intero comparto delle terme lombarde

0
Terme di Boario
Terme di Boario

Il della Lombardia ha approvato il progetto di legge sul termalismo. In merito è intervenuta , consigliere regionale della Lega e relatrice del provvedimento.

“Una legge assolutamente necessaria e innovativa – ha dichiarato Donatella Martinazzoli – per rilanciare l’intero comparto delle terme lombarde, che da qualche anno sta subendo una importante contrazione del proprio fatturato. Come altri settori, anche il termalismo patisce le conseguenze della economica che ha causato una minore capacità di acquisto delle famiglie e la riduzione dei periodi di soggiorno degli utenti termali”.

“Al fine di valorizzare le lombarde – continua Martinazzoli – la legge promuove l’accreditamento delle strutture termali con il Servizio Sanitario Nazionale. È inoltre prevista una formazione specifica dei medici e dei pediatri, oltre alla sperimentazione di nuove forme di cura ed al potenziamento dell’offerta riabilitativa. La nuova normativa favorisce l’integrazione del circuito termale all’interno dei percorsi di cura e di riabilitazione, in collaborazione con il sistema sanitario regionale e nazionale. Il circuito termale potrebbe inoltre ampliare l’offerta riabilitativa, consentendo un duplice effetto positivo: un complessivo risparmio della spesa pubblica e la riduzione delle liste d’attesa”.

“Il progetto di legge approvato oggi dal Consiglio Regionale riconosce poi le risorse termali quali componente strategica dell’offerta turistica lombarda. Si tratta in definitiva di un provvedimento necessario e concreto, che potrà determinare importanti e positive ricadute sul settore termale lombardo, e dunque anche in Valle Camonica, che può vantare gli stabilimenti di Angolo Terme e di Darfo Boario Terme”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome