Valsabbia, evade dai domiciliari per molestare la ex fidanzata

L'uomo nel pomeriggio di lunedì è stato fermato dai militari vicino al posto di lavoro della ex fidanzata. Secondo l'accusa si trovava lì perché non aveva accettato la fine della loro relazione: per questo avrebbe iniziato a tempestarla di messaggi e a seguirla

0
Fenomeni come aggressioni, rapine, sicurezza e stalking sono sempre più al centro del dibattito
Fenomeni come aggressioni, rapine, sicurezza e stalking sono sempre più al centro del dibattito

Si trovava ai domiciliari per scontare una breve condanna inflitta per un cumulo di pena. Ma l’obbligo di legge e la pena non sono bastati a condurre a miti consigli un 30enne residente in Valsabbia che – secondo quanto riportato da diverse fonti – è stato arrestato dai carabinieri di Idro e di Vestone con l’accusa di evasione.

L’uomo, infatti, nel pomeriggio di lunedì è stato fermato dai militari vicino al posto di lavoro della ex fidanzata. Secondo l’accusa si trovava lì perché non aveva accettato la fine della loro relazione: per questo avrebbe iniziato a tempestarla di messaggi e a seguirla. I Carabinieri lo hanno denunciato anche per il reato di atti persecutori. L’uomo, processato per direttissima, è stato condannato a otto mesi. Sempre ai domiciliari. E stavolta non potrà sgarrare.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome