Più famiglie con un genitore e più maschi: è la Brescia che cambia

La presenza straniera ha un effetto positivo di ringiovanimento della popolazione, mentre dopo i 40 anni aumenta lo squilibrio di genere (effetto «badanti»)

0

Crescono le famiglie e aumentano i singoli. Cambia l’immagine della città e con essa si modificano i suoi abitanti.

Nel 2017 si registra un aumento dell’1,6% (+3.200 abitanti) della popolazione cittadina che si attesta su 198.900, con un numero di famiglie cresciuto del 2,6% e che giunge a quota 94.500.

Le dinamiche cui si assiste – lo comunica il comune di Brescia – rappresentano l’effetto di trasformazioni familiari legate alla diffusione di nuovi comportamenti e a nuovi ingressi.

Crescono i singoli ed in particolare i maschi soli, le famiglie composte da un genitore solo con figli e le famiglie di altro tipo. Nel 2017, inoltre, il 24,2% dei figli vive con un solo genitore, il 60% vive con i soli genitori e la parte rimanente in famiglie più ampie.

La presenza straniera ha un effetto positivo di ringiovanimento della popolazione, mentre dopo i 40 anni aumenta lo squilibrio di genere (effetto «badanti»).

Cala invece la fecondità, che sul totale della popolazione si attesa su 145 figli in media per 100 donne. Il calo è forte sulle straniere.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome