Abusa della sorella disabile: 44enne condannato a quattro anni

Quando i militari hanno fatto irruzione nell'abitazione si sono trovati di fronte una scena inequivocabile. E dalle indagini è emerso che non si trattava della prima volta. Nell'udienza, l'imputato - accusato di lesioni e violenza sessuale - ha confessato e chiesto scusa alla vittima

0

Quattro anni di carcere, al netto dello sconto previsto dal rito abbreviato. E’ questa la pena a cui è stato condannato un insospettabile 44enne della Bassa, accusato di aver abusato della sorella 54enne – con problemi psichici – di cui avrebbe dovuto prendersi cura.

A porre fine agli abusi – secondo quanto riportato dal Gdb – sono stati i Carabinieri di Verolanuova, allertati da una segnalazione dei vicini di casa sulle grida della donna. Quando i militari hanno fatto irruzione nell’abitazione si sono trovati di fronte una scena inequivocabile. E dalle indagini è emerso che non si trattava della prima volta. Nell’udienza, l’imputato – accusato di lesioni e violenza sessuale – ha confessato e chiesto scusa alla vittima. Ma la giustizia ha fatto il suo corso.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome