Sofia rimane senza rampa, i bresciani offrono aiuto

I genitori di Sofia, che hanno già acquistato una nuova rampa, hanno espresso un altro desiderio: comprare un gioco per l'oratorio di Flero, da mettere a disposizione di tutti i bimbi disabili

0

Quando il bisogno chiama, Brescia risponde. Quando viene a galla una situazione di disagio, la Brescia solidale ricca di volontari e persone che credono fortemente nel valore della fratellanza non si tira indietro.

Lo dimostra il sostegno che Sofia, una bambina di 5 anni con atrofia muscolare spinale, sta ricevendo dopo che la madre aveva segnalato al Giornale di Brescia il furto della rampa utilizzata per salire e sedersi in modo autonomo nell’automobile.

Alcuni privati cittadini hanno creato attorno alla famiglia della piccola una rete di supporto economico utile a sostenere la spesa di una nuova rampa che sostituisse quella rubata. Altri si sono offerti di accompagnare Sofia a scuola, dimostrando una solidarietà sincera e completamente disinteressata.

I genitori di Sofia, che hanno già acquistato una nuova rampa, hanno espresso allora un altro desiderio: comprare un gioco per l’oratorio di Flero, da mettere a disposizione di tutti i bimbi disabili.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome