E’ ufficiale: la Centrale del latte di Brescia è salva

L'azienda guidata da Franco Dusina è salva e Palazzo Loggia non sarà costretta dalla legge a vendere le proprie quote dopo anni di abbondanti utili

1
Franco Dusina, Emilio Del Bono e Andrea Battolozzi alla conferenza di presentazione del bilancio 2016 della Centrale del latte, foto Andrea Tortelli, www.bsnews.it
Franco Dusina, Emilio Del Bono e Andrea Battolozzi alla conferenza di presentazione del bilancio 2016 della Centrale del latte, foto Andrea Tortelli, www.bsnews.it

E’ ufficiale. La Centrale del latte, guidata da Franco Dusina, è salva e Palazzo Loggia non sarà costretta dalla legge a vendere le proprie quote dopo anni di abbondanti utili. Ieri, infatti, è stato registrato dalla Corte dei conti il decreto firmato dalla sottosegretaria Maria Elena Boschi, che esclude la Centrale dagli effetti della Legge Madia (quello che impone agli enti locali di vendere tutte le partecipazioni non strategiche). Un importante risultato politico per Brescia e per la Loggia, che detiene il 51,3 per cento delle quote.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome