Ex Enel nel degrado: il sindaco ordina lo sgombero

È stato dichiarato inagibile, con un’ordinanza contingibile e urgente del sindaco, l'immobile ex Enel tra via Goito e via Foscolo, di proprietà comunale e posseduto dalle società Brescia Sviluppo Srl (in liquidazione), Ubi Leasing Spa, Unicredit Leasing Spa e Microcredito italiano spa

0
L'ex Enel di Brescia
L'ex Enel di Brescia

Il sindaco di Brescia Del Bono conferma la sua attenzione sul tema della sicurezza e del contrasto alle situazioni di degrado. È stato infatti dichiarato inagibile, con un’ordinanza contingibile e urgente del sindaco, l’immobile ex tra via Goito e via Foscolo, di proprietà comunale e posseduto dalle società Brescia Sviluppo Srl (in liquidazione), Ubi Leasing Spa, Unicredit Leasing Spa e Microcredito italiano spa. È stato inoltre imposto di sgomberare e bonificare l’edificio, chiudendo poi ogni accesso.

Il provvedimento si è reso necessario a seguito di un’ispezione portata a termine dalla Polizia Locale il 7 febbraio scorso. Al piano terra dell’immobile sono stati trovati cumuli di immondizia, rifiuti di ogni genere e alcuni materassi, segno dell’utilizzo da parte di persone senza fissa dimora.

Viste le allarmanti condizioni igienico sanitarie i possessori dovranno quindi, a propria cura e a proprie spese, sgomberare le persone eventualmente presenti, pulire accuratamente e sanificare gli ambienti interni e l’area esterna dell’edificio, provvedendo poi a chiudere ogni entrata per impedire l’ingresso di estranei entro e non oltre dieci giorni dalla notifica. Un tecnico abilitato dovrà infine depositare allo Sportello Unico dell’Edilizia del Comune una relazione dettagliata dalla quale risulti l’effettiva esecuzione di quanto richiesto.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome