Giallo di Marcheno, la Procura indaga sulla morte di Ghirardini

La Procura generale di Brescia avrà adesso trenta giorni di tempo per ripercorrere l'intera inchiesta, per i quali i termini erano scaduti a gennaio

0
Beppe Ghiradini, operaio della Fonderia Bozzoli, è morto per cause naturali o è stato ucciso?
Beppe Ghiradini, operaio della Fonderia Bozzoli, è morto per cause naturali o è stato ucciso?

Dopo aver avocato l’inchiesta sulla scomparsa dell’imprenditore di Marcheno Mario Bozzoli, il procuratore generale Dell’Osso è da ieri al lavoro anche sull’indagine inerente la morte di Giuseppe Ghirardini, l’operaio dell’azienda Bozzoli scomparso e poi trovato morto in Valcamonica.

La Procura generale di Brescia avrà adesso trenta giorni di tempo per ripercorrere l’intera inchiesta, per i quali i termini erano scaduti a gennaio.

Nel registro degli indagati sono stati iscritti, con l’accusa di omicidio volontario e distruzione di cadavere, Alex Bozzoli e Giacomo Bozzoli, nipoti dell’imprenditore, e Oscar Maggi e Abu, i due operai della fonderia di cui era titolare l’uomo scomparso.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome